#viaggi

Non lasciare che il sole tramonti su di me

Le mie foto preferite dalla Cambogia

Non lasciare che il sole tramonti su di me

Lo scorso novembre, ho passato 10 giorni a documentare l'impresa del mio amico, Sam McGoun, mentre correva, pedalava e nuotava per più di 701 km in Cambogia con l'obiettivo di raccogliere soldi per gli studenti della scuola alberghiera Sala Bai a Siem Reap e a sostegno della lotta contro il traffico di esseri umani.

Sam pedala nel sole calante del tardo pomeriggio a Battambang

Durante quest'avventura, ho scattato più di 7,600 fotografie di tutto quello che Sam ed io abbiamo vissuto e incontrato assieme alla nostra squadra.  Modificare un volume di file così alto per arrivare a selezionare soltanto un centinaio di scatti è un'impresa colossale.  E scegliere soltanto alcune foto come favorite è impossibile.

Tuttavia, sfogliando tra le 500 foto pre-selezionate di questo servizio, alcune continuavano a saltarmi all'occhio rispetto alle altre.  Tutte avevano una cosa in comune: una luce solare diffusa sullo sfondo.  Queste poche immagini di Sam nel tardo pomeriggio e in prima serata sono tra le mie favorite.

Sam cammina lungo un muretto sul ciglio delle rotaie del famoso treno Battambang

Come qualsiasi fotografo può confermare, l'ingrediente principale di ogni grande foto è la luce.  Le immagine migliori fanno sempre uso della luce in maniere interessanti e originali.  La luce giusta può far apparire straordinari i soggetti più banali.

Fotografare contro sole, usando la luce posteriore come effetto visuale, è una tecnica di illuminazione e compositiva con cui sperimento ormai da molti anni.  Va contro una delle \"regole\" basilari della fotografia, di avere il sole sempre dietro o accanto al fotografo; tuttavia, adoro la luce morbida che il bagliore del sole crea intorno al soggetto.  Conferisce questo effetto etereo e nostalgico che mi spinge a sperimentare di continuo con questa tecnica fotografica.

Sam finisce la sua giornata pieno di energia, entrando in bicicletta a Chom Bok

Per scattare questo tipo di foto, mi posiziono in modo tale da puntare l'obiettivo direttamente sul sole.  Metto a fuoco il soggetto, misuro il fotogramma e sovraespongo di uno stop o più a seconda di quanto forte sia la luce solare.  L'angolo del sole determina il calore, contrasto e aspetto della foto in generale.  Inoltre, sovraesponendo la foto, si diminuiscono i punti luce sullo sfondo, assicurando che rimangano abbastanza dettagli in primo piano e che il soggetto non sia ridotto completamente a un profilo.  Mi piace comporre queste immagini in modo tale che il sole faccia capolino ai limiti del fotogramma o balzi fuori da dietro il soggetto, creando un bellissimo arco dorato attraverso tutta la foto.

Sebbene sia orgogliosa di poter fare diversi tipi di fotografia, riconosco anche che devo rispettare il mio stile personale, migliorandolo e mettendolo a punto continuamente, così da stabilire una voce fotografica originale.  Questo è uno dei miei obiettivi a lungo termine, in quanto il mio occhio matura ogni anno e le fonti di ispirazioni cambiano di continuo.  La creazione di una cartellina di immagini che utilizzano la luce posteriore come mezzo creativo è un mio modo per creare una firma personale, semplice ma memorabile, come fotografa.

 

Per ulteriori informazioni su Sam e Sala Bai, visitare http://www.touchsalabai.com.




Pinterest Tumblr

Scott A. Woodward

Lo stile fotografico-narrativo di Scott A. Woodward, unico nel suo genere, cattura le vere emozioni e racconta una storia con ogni singola inquadratura.
Leggi ancora

Come scegli la tua immagine preferita di un viaggio?



Condividi le tue storie Instagram

Usa la hashtag #sandiskstories per essere selezionato per questo sito.

Registrati per offerte speciali!

Ricevi offerte promozionali e suggerimenti fotografici da SanDisk.